< indietro                                          Caltanissetta

Città popolosa e fervida, è posta al centro della Sicilia, ai piedi del Monte Giuliano, Caltanissetta è circondata da ridenti colline, a 558 metri sul mare, è di aspetto moderno con notevoli attività industriali e commerciali.
Data la sua elevazione è frequentata anche come soggiorno estivo.
Anche nei periodi più torridi dell'estate, sia nella città che nelle colline circostanti, il clima si mantiene temperatissimo tale da rendere la zona tra le mete più ricercate per soggiorni estivi. ha belle strade e piazze, nobili edifici e si presta per interessanti gite.
Ha meritata fama per la sua processione del "giovedì santo".

 


Cenni storici

Sulle origini della città non v'è concordia tra gli studiosi, ritenendo alcuni che essa sia stata addirittura colonia dorica col nome NISSA, per altri fondata dagli arabi nel IX secolo.
I ruderi del castello di Pietragrossa cui furono legate le vicende della citta' e di tutta la Sicilia, testimoniano dell'importanza che Caltanissetta ebbe durante tutto il Medioevo.
Tra i monumenti più importanti: l'Abbazia di S. Spirito, fondata nel 1153 da Ruggero II, il palazzo Moncada, forse la più insigne testimonianza dell'epoca del barocchismo siciliano; il portale di S.Maria la Vetere, di stile normanno-siculo.
Da Caltanissetta si scende nella valle del Salso e, passato il fiume sul ponte Capodarso, si sale al bivio con la strada centrale sicula. Lasciata la diramazione per Piazza Armerina si prosegue rasentando il bacino prosciugato del lago Stello. Si discende poi fra gli ulivi e, attraversata la portella castro, si ha dinanzi l'alto sperone meridionale della rocca d'Enna.


Caltanissetta - Ponte Capodarso


Caltanissetta - Castello di Pietragrossa


Butera - Castello


Piccola Enciclopedia popolare di storia Siciliana di tutti i tempi

Per il contenuto di questa pagina
si ringrazia la famiglia Grifasi

www.grifasi-sicilia.com

© Copyright 2004 AREBBA